Geastisca la sua prenotazione esistente

(Non è richiesta la registrazione)

  • Acceda al suo buono sconto
  • Contatti la marina
  • E altro...

Can't find your confirmation email? Let us know at office@marinareservation.com

book_berth

Porti turistici a Kea Island - Greece

conosciuto anche come Κέα

Kea (greco: Κ έ α), noto anche come Gia o Tzia (greco: Τ ζ ι α), Zea, e, nell'antichità, Keos (greco: Κ έ ω ς, Latino: Ceos) si trova molto vicino all'Attica, nel punto più occidentale delle Cicladi. Kea o Tzia è una destinazione preferita per molti ateniesi e capifamiglia di navi.

Dopo aver sofferto lo spopolamento per molti decenni, Kea è stato recentemente riscoperto dagli Ateniesi come destinazione ideale per i fine settimana e viaggi in barca, impressionando i turisti con il suo fascino tranquillo, in quanto è situato a solo un'ora di distanza dalla capitale. Con un perimetro di 85 chilometri e una superficie totale di 131 chilometri quadrati, Kea è una delle isole più grandi delle Cicladi.

Il porto dell'isola si trova a 40 miglia dal porto del Pireo ea 16 miglia dal porto di Lavrion. Kea è un'isola di molti fascino sottile, che combina colline brulle da un lato e verdi valli con frutteti, uliveti, mandorli e querce, dall'altro. Sede di una delle più grandi baie naturali del Mediterraneo, la baia di Agios Nikolaos, offre ampi punti di ormeggio e sistemazioni accoglienti.

Il Leone di Kea, o Lionda, è uno dei luoghi più famosi dell'isola e consiste in una struttura arcaica scolpita nella pietra. Come dice la leggenda, Kea una volta era conosciuta come l'Isola dell'Acqua e gli fu dato il nome di Ydroussa ed era considerata la dimora delle Ninfe d'acqua. Grazie alla sua eccezionale bellezza, gli Dei erano positivamente gelosi dell'isola e convocarono un leone per devastarlo della sua bellezza, che procedette a scacciare tutte le Ninfe dall'isola e lasciarla asciugare. Tuttavia, la storia racconta che i locali, con l'aiuto del figlio di Apollo, costruirono un tempio in onore di Zeus, che fu ben accolto dalla divinità, che riportò le ninfe a Kea.

La capitale dell'isola, Ioulis, fu stabilita nell'entroterra ad alta quota, come lo erano i più antichi insediamenti cicladici, nel tentativo di sfidare la pirateria. La città è davvero affascinante e degna di visitatori, soprattutto in agosto, quando Panagia, una delle feste principali si svolge nella piazza principale (o platia). È un momento per festeggiare in tutta la Grecia, dove i turisti approfittano di un'ottima cucina e di eventi danzanti.

Il villaggio di Vourkari, annidato nella zona settentrionale dell'isola di Kea con solo poche decine di residenti locali è un altro punto di riferimento dell'isola. Altrettanto pittoresca è la Korissia (detta anche Livadi), il porto di Kea. Costruito sul porto naturale e le rovine dell'antico porto e la vecchia città costiera, il luogo è impressionante per molte ragioni. Uno dei suoi aspetti più affascinanti è il porto utilizzato per contenere la statua di Kouros, un antico monumento risalente al VI secolo aC, che ora può essere ammirato al Museo Archeologico Nazionale di Atene.


Questa descrizione è stata tradotta automaticamente dall'originale in Inglese usando Google Translate e potrebbe non essere totalmente accurata.

I migliori porti turistici in Kea Island