Acquistare il primo yacht non è una decisione da prendere alla leggera, in quanto vi sono molte cose da considerare non ultimo dei quali è l’impatto finanziario che questo nuovo acquisto avrà. In realtà, è più un investimento che un acquisto: oltre al costo della barca attuale, non ci sono tasse coinvolte nel possedere e gestire uno yacht, quindi sarebbe saggio elaborare un bilancio annuale in anticipo.

Questo bilancio vi darà una migliore idea del tipo di barca che dovreste acquistare. Restringere le opzioni richiede un po’ di ricerca, quindi, potreste navigare in internet per vedere barche di dimensioni diverse e decidere con quale vi sentireste a vostro agio manovrare. Prima di iniziare a guardare tutti gli yacht disponibili sul mercato, è importante prendere in considerazione alcuni suggerimenti di base per fare in modo che acquistiate con la barca giusta per voi.

Pensate a cosa utilizzerete la barca

Se avete deciso di trascorrere un po ‘di tempo lontano da casa e intraprendere un viaggio più lungo, si potrebbe iniziare prendendo in considerazione tutte le cose che dovrete portare con voi e rendetevi conto che occupano un po’ di spazio. Anche i servizi dovrebbero essere presi in considerazione, come il bagno e lo spazio cucina. Tutto questo significa che sarà necessario uno yacht più grande. D’altra parte, se state pensando di navigare in acque familiari, dove i porti sono vicini l’uno all’altro, una barca più piccola è una scelta migliore in quanto può essere facilmente manovrata in qualsiasi porto turistico.

La quantità di tempo spesa per nel vostro yacht dovrebbe essere un fattore chiave al momento della decisione dell’acquisto. Ci sono circa 30 diversi tipi di imbarcazioni da diporto sul mercato, tutti progettati per scopi specifici e si riassumono approssimativamente in 3 categorie: barche da crociera, fatte per viaggiare e divertire; pescherecci; imbarcazioni per sport acquatici, progettate per tutti i tipi di attività, tra cui corse, immersioni subacquee e wakeboard.

Considerate il budget

Come detto in precedenza, l’acquisto di uno yacht non è solo la quantità di denaro che si paga per esso. I costi aggiuntivi includono l’assicurazione, le indagini, le tasse di ormeggio e la manutenzione. Dovrete trovare un posto per mantenere il vostro yacht così dovreste sapere che alcuni porti turistici non possono avere posti barca disponibili e le tasse di ormeggio variano considerevolmente. I costi di manutenzione per i nuovi yacht sono relativamente bassi durante i primi tre anni, ma, come regola generale, i macchinari principali richiedono riparazioni significative o sostituzioni entro 5 a 7 anni. Quindi prima di tutto, includete tali costi nel vostro budget per evitare che il vostro investimento diventi un buco di denaro.

I proprietari di yacht per la prima volta sono tradizionalmente avvertiti di acquistare navi usate, poiché comportano un rischio più basso e il consenso è che la prima barca è probabile che finisca per essere un errore. Anche se questo è un buon punto, uno yacht usato corre il rischio di aver bisogno di un po ‘di lavoro in tal modo aumentando il costo. Se siete interessati solo a barche nuove, ma non disponete del budget, potreste ricorrere ai mutui marini.

Dove trovare il vostro yacht

Una volta deciso il tipo di yacht che desiderato e quanto spenderete, è il momento di iniziare la ricerca. Il primo posto dove cercare è internet; troverete migliaia di yacht in vendita sia attraverso broker o da privati ​​su siti come yachtworld.com, boatinternational.com, oceanindependence.com, apolloduck.co.uk o addirittura ebay.com. Ovviamente è meglio vedere le barche dal vivo, in modo da avere il tempo di visitare alcune sale d’esposizione. Al fine di avere un quadro migliore, fate un tour attraverso un porto turistico e guardate le barche più grandi per vedere come si reggono dopo alcuni anni di utilizzo.

Se trovate la barca giusta per voi, siate sicuri di vederla e provarla prima di acquistarla, questo vi farà risparmiare eventuali problemi lungo la strada. E’ una grande decisione da prendere, quindi qualsiasi broker o proprietario potrà organizzare una vela di prova per voi.

Prima di chiudere l’affare

Si consiglia vivamente di condurre un sondaggio professionale sullo yacht; questo sarà utile con le compagnie di assicurazione, alcuni dei quali non assicurano uno yacht senza capire la sua condizione. Un sondaggio mostra i potenziali problemi di manutenzione e può anche aiutare a negoziare meglio il prezzo.

Inoltre, si consiglia di elaborare un modulo standard per l’accordo che definisce i diritti e gli obblighi di entrambe le parti e il broker che agisce per loro conto. Il contratto contribuirà a risolvere eventuali disaccordi.

Controllate tutti i documenti e lo stato IVA dello yacht. Dovreste ricevere la fattura originale dell’IVA pagata, che è essenziale se volete vendere lo yacht in futuro. Se siete incerti circa la posizione IVA o qualsiasi altra documentazione, un broker per yacht professionista potrà consigliarvi su ciò che è necessario per qualsiasi nave in particolare.

Una volta che l’indagine è stata conclusa e le trattative impostate, dovreste ricevere la prova della proprietà: gli atti di cessione minimo degli ultimi 5 anni, il Certificato di immatricolazione, se il caso, e la prova dello stato dell’IVA. Tenete tutti questi documenti in un luogo sicuro, dal momento che non sono facili sostituire.

Prendere lezioni di vela

Gestire uno yacht è più difficile che guidare una macchina. Prima di portare il vostro yacht in acqua è necessario sapere come gestirlo in condizioni di vento, onde e maree, correnti, tempo variabile e traffico di barche. Vi verrà richiesto di avere un certificato di canottaggio di sicurezza che attesta di aver superato un corso accreditato e si può operare legalmente una barca con un motore o una barca a vela.

Godervi di vela

Ora che la vendita è completa e avete migliorato le vostre abilità di navigazione, è il momento di cominciare a pianificare i viaggi meravigliosi, entrare in un club di yacht e godersi il tempo in acqua.